Ritratto di Donna 

Innocenzo da Imola, Innocenzo Francucci, detto
(Imola 1490 ca - Bologna 1545 ca)
<p>xxx</p>

olio su tavola, cm 83 x 62
Inventario
416
Posizione
Opera non esposta
Opera in deposito per allestimento della mostra "Lucio Fontana. Terra e oro"

Il dipinto, databile al terzo decennio del Cinquecento corrisponde alla fase della prima assimilazione dell'opera di Raffaello nel fertile ambiente emiliano. La tela compare nell’inventario del 1833, dove è ricordata con l'attribuzione al Garofalo; è stata riconosciuta come di Innocenzo da Imola solo alla fine del Novecento. Nel personaggio ritratto si suole riconoscere Vannozza Cattanei (1442-1518), amante di Rodrigo Borgia, poi papa col nome di Alessandro VI e madre di Cesare detto il Valentino e Lucrezia.

OPERE
RELAZIONATE

Innocenzo da Imola, Innocenzo Francucci, detto