Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

MENU

APERTURE STRAORDINARIE E GRATUITE DEL GIARDINO DELL’UCCELLIERA


APERTURE STRAORDINARIE E GRATUITE DEL GIARDINO DELL’UCCELLIERA
Da mercoledì 25 maggio lo splendido giardino seicentesco dell’Uccelliera sarà aperto ai visitatori del museo dal martedì al venerdì in via straordinaria.
Il Giardino dell’Uccelliera, tipico esempio di giardino romano, realizzato per volere di Scipione Borghese nei primi anni del XVII secolo, nonostante i numerosi rimaneggiamenti subiti nel tempo ha conservato l’impianto originario.
Qui un tempo erano coltivati ed esposti fiori pregiati ed esotici, di moda all’epoca, in particolar modo bulbacee e cultivar antiche risultate dalle selezioni di fioristi dell’epoca. Oggi è ancora possibile ammirare la sua disposizione originaria a “cassette” (le aiuole dell’epoca) di stampo geometrico, delimitate da un bordo di pianelle romane che permette una contemplazione ravvicinata di ogni specie.
Nel giardino è possibile ammirare una collezione di agrumi, con differenti varietà di Citrus limon, il più classico dei limoni, ma anche il Citrus mitis, il sinensis, il maxima e il limetta; l’ibisco palustre e il mutabilis, anche detto Rosa di cotone; le splendide fioriture delle peonie (Paeonia officinalis), dei fiori d’angelo (Philadelphus coronarius), dei cisti (Cistus albidus e ladanifer), dei nasturzi (Tropaeolum majus) e molte altre specie.
L’accesso al giardino è incluso nel costo del biglietto del museo e con prenotazione obbligatoria chiamando lo 06 67233753 (lunedì-venerdì 10.30-15.00), fino ad esaurimento disponibilità.
Appuntamento alle 10.30 – a partire dal mese di luglio alle 9.45 – al desk Informazioni situato nello spazio di accoglienza all’ingresso del museo. La permanenza nel giardino è di 45 minuti.
Si ringrazia il Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale.


Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa