Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Amore e Psiche

ambito ligure


Il dipinto raffigura il momento cruciale della favola raccontata da Apuleio nell’Asino d’oro: la bella Psiche, avversata per la sua bellezza da Venere, verrà per questo nascosta da suo figlio Amore, che ogni notte l’andava a visitare, senza mostrarsi a lei. La fanciulla però, presa dalla curiosità, scopre le fattezze del suo amante notturno, che verrà svegliato da una goccia d’olio caduta dalla lucerna. Questi sarà così costretto ad abbandonare Psiche che, dopo il superamento di prove terribili, riuscirà a ricongiungersi al suo Amore nel regno degli Dei.

 


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tela, cm 113 x 146


Inventario | 52

Posizione | Sala 6 – Sala ​di Enea e Anchise


Periodo | '600


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa