Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Battaglia di Tullio Ostilio contro i Veienti

Cesari Giuseppe detto Cavalier d’Arpino
(Arpino 1568 - Roma 1640)


Il dipinto, così come la Venere incoronata da Amore, il San Giovanni Battista e la Cattura di Cristo, proviene dal sequestro delle opere esistenti nello studio del Cavalier d’Arpino ordinato da Paolo V nel 1607. È il modello per l’affresco eseguito dall’artista nella Sala degli Orazi e Curiazi nel Palazzo dei Conservatori in Campidoglio. Raffigura la battaglia del re Tullio Ostilio contro i Veienti e i Fidenati con l’episodio drammatico del ritiro degli Albani, confederati dei Romani, ritratti sulla destra della composizione. Il Cesari coglie la battaglia nel momento dello scontro fra le due schiere di cavalieri.Opera collocata nel passaggio tra le sale XV e XVI


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tela, cm 66,5 x 89


Inventario | 391

Posizione | Sala 15 – Sala ​dell’Aurora


Periodo | '600


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa