Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Cristo e la Samaritana

Tisi Benvenuto detto Garofalo, maniera
(Garofalo o Ferrara 1476 - Ferrara 1559)


L’opera è curiosamente segnalata nell’inventario del 1700 come di Pietro Giulianello, che in realtà ne era il primo proprietario. Nonostante il dipinto sia riconosciuto opera di bottega, la composizione è quasi certamente da riferire al Maestro, come documenta un disegno ritenuto autografo conservato presso il Museo del Louvre. Il soggetto è ripreso dalle Sacre Scritture (Gv 4, 6-10), e rappresenta Gesù che, stanco dal viaggio verso la Galilea, chiese a una Samaritana, notoriamente avversa a un giudeo, di offrirgli da bere l’acqua del pozzo di Giacobbe.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tela, cm 105 x 156


Inventario | 235

Posizione | I depositi


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa