Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Fiori e farfalle

Aelst Willem van
(Delft 1625 ca. - Amsterdam? 1683 ca)


L’opera è un tipico esemplare dei quadretti da collezione di gusto naturalistico e profano, diffusissimi nelle corti italiane alla metà del Seicento. Da notare come i fiori siano colti nei vari momenti della loro breve esistenza: un tulipano a destra è ancora in boccio, mentre alcune foglie della peonia, quasi sfiorita, appaiono già rovinate. Insieme a questi elementi, anche la farfalla rimanda al tema della vanitas e della caducità del tempo.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 25 x 20


Inventario | 360

Posizione | Vestibolo


Periodo | '600


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa