Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Leda

Tosini Michele detto Michele di Ridolfo del Ghirlandaio
(Firenze 1503 - 1577)


Ricordata inizialmente con attribuzione al Vasari, l’opera ha seguito le stesse vicende critiche della tavola a pendant raffigurante Lucrezia, entrambe immesse in collezione in una fase tarda. Il dipinto è stato giustamente accostato alla fase del percorso artistico di Michele di Ridolfo influenzata dai modi vasariani e salviateschi e impegnata nella rielaborazione del fenomeno michelangiolesco in chiave di preziosismo decorativo, come dimostrano la ricchezza delle vesti, la dolcezza del viso e l’elaborata acconciatura.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 78 x 51


Inventario | 323

Posizione | Sala 10 – Sala ​di Ercole


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa