Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Leda

Allegri Antonio detto Correggio, copia da
(Correggio 1489 ca - 1534)


La tela deve essere verosimilmente confluita nella raccolta a seguito dell’acquisto della Danae del Correggio, effettuato nel 1827 da Camillo Borghese. Il principe volle così assicurarsi, insieme alla replica della Leda di Berlino, anche quella dell’Io di Vienna, di analoghe misure, venendo così parzialmente a ricomporre la serie degli Amori di Giove con la quale Federico II Gonzaga duca di Mantova omaggiò nel 1530 l’imperatore Carlo V. La copia, di fattura piuttosto scadente, riproduce solo l’atto conclusivo dell’incontro amoroso, quello in cui Leda raccoglie le vesti mentre il cigno si invola verso l’alto: si tratta, tuttavia, di una replica con varianti in quanto nell’autografo le vesti erano porte alla fanciulla da un’ancella e il cigno volava via senza volgersi indietro.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tela, cm 65 x 49


Inventario | 122

Posizione | I depositi


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa