Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Lot e le figlie

Guerrieri Giovanni Francesco
(Fossombrone 1589 - Pesaro 1655)


Il dipinto fa parte di una serie destinata a sovraporte per il palazzo dei Borghese a Campo Marzio. Il soggetto è tratto dalla Genesi (19, 30-38): qui si racconta della fuga, da Sodoma in fiamme, di Lot e della sua famiglia. Dopo che la moglie si girò verso la città, venendo così trasformata in una statua di sale, l’anziano padre rimase solo con le due figlie in una spelonca. Per salvare il genere umano le due fanciulle fecero ubriacare il padre e a turno giacquero con lui, che si prestò inconsapevole all’atto incestuoso.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tela, cm 142 x 164,5


Inventario | 45

Posizione | Sala 14 – Loggia ​di Lanfranco


Periodo | '600


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa