Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Lucrezia

Tosini Michele detto Michele di Ridolfo del Ghirlandaio
(Firenze 1503 - 1577)


Immesso nella raccolta in epoca piuttosto tarda come la Leda, suo pendant, il dipinto è stato attribuito inizialmente al Vasari. L’opera è indubbiamente vicina alle soluzioni stilistiche del Vasari, anche se successivamente è stata ascritta al catalogo di Michele di Ridolfo. Nella tavola Lucrezia, che appare già ferita, è rappresentata in modo tipico della pittura fiorentina della metà del Cinquecento. L’artista mostra di prediligere forme eleganti, espresse nelle notazioni minute e nella gamma cromatica giocata sul carminio.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 72 x 51


Inventario | 322

Posizione | Sala 10 – Sala ​di Ercole


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa