il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito

Martirio di santa Caterina d’Alessandria

Tisi Benvenuto detto Garofalo, maniera
(Garofalo o Ferrara 1476 - Ferrara 1559)


Probabilmente il dipinto proviene dalla collezione di Lucrezia d’Este. Ritenuta generalmente opera di bottega, denota un certo accademismo formale frequente nei seguaci del Maestro. Nella scena è raffigurato il momento in cui gli angeli spezzano con le spade la ruota dentata, strumento del martirio della principessa Caterina, che poi troverà la morte per decapitazione.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 50 x 32


Inventario | 216

Posizione | I depositi


Periodo | '500


Tipologia | pittura