Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Orco, Norandino e Lucina

Lanfranco Giovanni
(Parma 1582 - Roma 1647)


La grande tela proviene dalla Villa Mondragone a Frascati, acquistata nel 1613 dal cardinale Scipione Borghese. La grandiosità compositiva dell’opera e la plastica monumentalità delle figure appartengono a quella fase stilistica più matura del Lanfranco, riferibile attorno 1624 e il 1625, periodo in cui è attivo nella volta della Loggia del Casino Pinciano. Il soggetto della tela illustra un episodio dell’Orlando Furioso, rielaborato sul racconto omerico di Ulisse e Polifemo, nel quale si narra la favola di Norandino, re di Damasco, e della moglie Lucina costretti a rifugiarsi nell’isola di Sarpanto, abitata dal gigante Orco, che sorprende la fanciulla nel tentativo di fuggire confondendosi con il gregge.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tela, cm 267 x 397


Inventario | 16

Posizione | Sala 19 – Sala di Elena e Paride


Periodo | '600


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa