il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito

Paesaggio con Erminia fra i pastori

Ryssen Cornelis van
(attivo seconda metà del sec. XVII)


Il Paesaggio è identico per misure e supporto all’altro con le rovine, con il quale è stato concepito in pendant. I due piccoli ovati sono attribuiti negli inventari antichi a un certo “Cornelio Satiro”, da identificare con il pittore Cornelis Van Ryssen, proveniente dalle Fiandre ed entrato a Roma nell’Accademia dei Satiri, dalla quale evidentemente trasse l’italianizzazione del suo nome. Nel dipinto viene raffigurata Erminia fra i pastori, episodio narrato nella Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso (VV, 1-22). La giovane, in piedi e vestita dell’armatura di Clorinda, chiede ospitalità ai pastori, nella vana speranza di dimenticare il suo amore infelice per Tancredi.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su rame, cm 21 x 26


Inventario | 283

Posizione | I depositi


Periodo | '600


Tipologia | pittura