Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Pesca miracolosa

Tisi Benvenuto detto Garofalo
(Garofalo o Ferrara 1476 - Ferrara 1559)


Il paesaggio sullo sfondo è di chiara matrice ferrarese, mentre l’impianto delle figure risente dell’influsso dei moduli raffaelleschi rielaborati attraverso le suggestioni naturalistiche di Dosso e Tiziano. Il soggetto della tavola va riconosciuto come la Pesca miracolosa, riportata nel Vangelo di Giovanni (21, 1-14): Gesù dopo la Resurrezione, apparve sulla riva del mare di Tiberìade, a Pietro, due discepoli e ai figli di Zebedeo, ordinando di tirare la rete sulla parte destra della barca, così da trovarla piena di pesci da mangiare insieme.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 74,5 x 91,5


Inventario | 236

Posizione | I depositi


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa