Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Ritratto di dama

Carpaccio Vittore, attribuito
Venezia 1460-65 ca. - 1526 ca.)


La tavola è stata riferita a Carpaccio e accostata alle celebri Dame del Museo Correr a Venezia. L’attribuzione, più volte contestata, è oggi prevalentemente accolta nel catalogo carpaccesco, ma permangono seri dubbi.

La donna, spesso riconosciuta come una cortigiana, indossa un triplo giro di anellini d’argento e una collana di perle, simbolo di castità e, alla luce delle leggi suntuarie veneziane, come indice di ricchezza e nobiltà, nonché proprie a una donna prossima al matrimonio o da poco sposata.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 28,5 x 24


Inventario | 450

Posizione | Sala 20 – Sala ​di Psiche


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa