il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito

Ritratto di dama

Carpaccio Vittore, attribuito
Venezia 1460-65 ca. - 1526 ca.)


La tavola è stata riferita a Carpaccio e accostata alle celebri Dame del Museo Correr a Venezia. L’attribuzione, più volte contestata, è oggi prevalentemente accolta nel catalogo carpaccesco, ma permangono seri dubbi.

La donna, spesso riconosciuta come una cortigiana, indossa un triplo giro di anellini d’argento e una collana di perle, simbolo di castità e, alla luce delle leggi suntuarie veneziane, come indice di ricchezza e nobiltà, nonché proprie a una donna prossima al matrimonio o da poco sposata.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 28,5 x 24


Inventario | 450

Posizione | Sala 20 – Sala ​di Psiche


Periodo | '500


Tipologia | pittura