Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Ritratto di Donna

Pippi Giulio detto Giulio Romano, maniera di
Roma 1499 ca. - Mantova 1546)


Attribuito dal fidecommisso ottocentesco a scuola veneta, il dipinto fa parte del congruo nucleo di opere della Galleria assegnate fino a poco tempo fa alla mano di Giulio Romano e oggi considerate in blocco, a eccezione della bella Madonna col Bambino e S. Giovannino di sicura autografia, prodotto dell’attività della sua fiorente bottega, forse da originali del Maestro. La donna ritratta, di identità sconosciuta, è riccamente abbigliata, si notino i suoi lineamenti marcati e a fissità dello sguardo, realizzati da un artista forse di non grande abilità pittorica, ma di notevole capacità introspettiva.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 60 x 50,5


Inventario | 98

Posizione | I depositi


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa