Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Ritratto di giovane

Fontana Lavinia
(Bologna 1552 - Roma 1614)


Il disegno, completato a tempera, venne acquistato probabilmente dal cardinale Scipione Borghese, con altre due opere della pittrice: Minerva in atto di abbigliarsi (inv. 7) e Il sonno di Gesù (inv. 437). L’opera, firmata e datata, presenta il ritratto di un giovane che, posto di spalle, si gira verso l’osservatore con uno sguardo vivace. La carta si colloca tra il disegno e la pittura, e appartiene al genere raro di studi a colori dal vivo, costituendo uno dei pochi documenti, realizzati con questa tecnica, dell’attività ritrattistica della bolognese Lavinia Fontana, a Roma tra il 1603 e il 1614 e molto richiesta per ritratti dell’aristocrazia romana.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | matita grassa, tempera, biacca su carta (avana),cm 47,5 x 35,5


Inventario | 81

Posizione | Sala 19 – Sala di Elena e Paride


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa