il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito

Ritratto di giovane

Fontana Lavinia
(Bologna 1552 - Roma 1614)


Il disegno, completato a tempera, venne acquistato probabilmente dal cardinale Scipione Borghese, con altre due opere della pittrice: Minerva in atto di abbigliarsi (inv. 7) e Il sonno di Gesù (inv. 437). L’opera, firmata e datata, presenta il ritratto di un giovane che, posto di spalle, si gira verso l’osservatore con uno sguardo vivace. La carta si colloca tra il disegno e la pittura, e appartiene al genere raro di studi a colori dal vivo, costituendo uno dei pochi documenti, realizzati con questa tecnica, dell’attività ritrattistica della bolognese Lavinia Fontana, a Roma tra il 1603 e il 1614 e molto richiesta per ritratti dell’aristocrazia romana.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | matita grassa, tempera, biacca su carta (avana),cm 47,5 x 35,5


Inventario | 81

Posizione | Sala 19 – Sala di Elena e Paride


Periodo | '500


Tipologia | pittura


opera attualmente non esposta
Opera in prestito alla mostra Le Signore dell'Arte (Milano - Palazzo Reale, 20/02/2021 - 06/06/2021)