il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito

Sansone in catene

Carracci Annibale
(Bologna 1560 - Roma 1609)


L’opera, presente nella collezione Borghese almeno dalla metà del XVII secolo, venne dipinta probabilmente a Bologna nel 1594. Non sorprende che negli inventari antichi il dipinto sia stato riferito all’ambito della pittura veneta del Cinquecento, a conferma che, a questa data, Annibale si ispirava allo stile dei maestri veneti.

Il soggetto è ripreso dall’Antico Testamento, nel Libro dei Giudici, dove si racconta di Sansone che, legato nella caverna della rupe di Etam dagli uomini di Giuda, è in attesa della vendetta dei Filistei; ai suoi piedi è la mascella d’asino, con cui poco dopo ucciderà mille uomini (Giudici 15,11-13).


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tela, cm 180 x 130


Inventario | 23

Posizione | Sala 2 – Sala del David


Periodo | '500


Tipologia | pittura