il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito

Storie di Giuseppe Ebreo. Ritrovamento della coppa rubata

Ubertini Francesco detto Bachiacca
(Borgo San Lorenzo 1494 - Firenze 1557)


Ricordate alla metà del Seicento nella Palazzina sotto il nome di Raffaello, poi assegnate a Giulio Romano e a Orazio Gentileschi, le quattro Storie di Giuseppe Ebreo appartengono in realtà alla produzione giovanile del Bachiacca. Gli altri tre episodi raffigurati sono: L’arresto dei fratelli; Giuseppe venduto; Ricerca della coppa rubata. Le tavole fanno parte della decorazione della celebre camera nuziale di Pierfrancesco Borgherini, commissionata nel 1515 per le sue nozze con Margherita Acciaiuoli. Il complesso, oggi disperso, era articolato in una serie di pannelli pittorici con le storie di Giuseppe Ebreo, assegnati a vari artisti, incastonati nell’apparato ligneo di Baccio d’Agnolo. Le tavolette del Bachiacca dovevano decorare probabilmente il piedistallo del letto nuziale.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 26 x 14


Inventario | 442

Posizione | Sala 13 – Sala della Fama


Periodo | '500


Tipologia | pittura