Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Strage degli innocenti

Scarsella Ippolito detto Scarsellino
(Ferrara 1550 ca. - 1620)


Il quadro rappresenta uno stile leggermente più tardo rispetto alle altre opere dello Scarsellino presenti in Galleria. La struttura compositiva del rame, equamente suddiviso in una zona superiore dominata da colonnati incombenti e una inferiore affollata di figure avviluppate e contorte, rivela l’accostamento dello Scarsellino al nuovo dettato classicista promosso dai Carracci, attraverso la rielaborazione di un tema magistralmente trattato da Guido Reni. Tale contesto non risulterà tuttavia particolarmente congeniale alle caratteristiche espressive del pittore, che realizzerà le sue opere migliori nella dimensione lirica del mito e della favola.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su rame, cm 40 x 51,5


Inventario | 209

Posizione | I depositi


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa