il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito

Ultima Cena

da Ponte Jacopo detto Jacopo Bassano
(Bassano del Grappa 1510 - 1592)


Il dipinto è stato identificato con la Cena commissionata nel 1546 dal nobile veneziano Battista Erizzo. Per l’alta qualità pittorica e lo straordinario impianto compositivo, l’opera è considerata uno dei capolavori di Bassano. La tela si ispira alla Grande Passione di Dürer, come è possibile notare nella figura del Cristo e nelle pose di alcuni personaggi. Lo spazio chiuso, raccolto fra la quinta architettonica dello sfondo e la movimentata scena in primo piano, evidenzia le particolari fisionomie degli apostoli, lontane da ogni idealizzazione come in altre opere dell’artista. Si noti, infine, l’insieme degli oggetti sulla tavola, che oltre a una funzione simbolica, vedi la testa dell’agnello indicata da Cristo, compongono indirettamente uno dei primi esempi di natura morta. 


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tela, cm 168 x 270


Inventario | 144

Posizione | Sala 15 – Sala ​dell’Aurora


Periodo | '500


Tipologia | pittura