Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Ultima Cena

da Ponte Jacopo detto Jacopo Bassano
(Bassano del Grappa 1510 - 1592)


Il dipinto è stato identificato con la Cena commissionata nel 1546 dal nobile veneziano Battista Erizzo. Per l’alta qualità pittorica e lo straordinario impianto compositivo, l’opera è considerata uno dei capolavori di Bassano. La tela si ispira alla Grande Passione di Dürer, come è possibile notare nella figura del Cristo e nelle pose di alcuni personaggi. Lo spazio chiuso, raccolto fra la quinta architettonica dello sfondo e la movimentata scena in primo piano, evidenzia le particolari fisionomie degli apostoli, lontane da ogni idealizzazione come in altre opere dell’artista. Si noti, infine, l’insieme degli oggetti sulla tavola, che oltre a una funzione simbolica, vedi la testa dell’agnello indicata da Cristo, compongono indirettamente uno dei primi esempi di natura morta. 


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tela, cm 168 x 270


Inventario | 144

Posizione | Sala 15 – Sala ​dell’Aurora


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa