il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito

Un profeta

ambito romano


Nel 1790 l’opera è ricordata nella collezione, attribuita a Girolamo Muziano. La figura del profeta è di difficile classificazione, risultando prodotto di una sovrapposizione di influssi e suggestioni manieristici e fiamminghi, riferibili in ogni caso alla cultura romana della fine del Cinquecento. Il dipinto presenta proporzioni forzate, tra il viso sfuggente e le grandi mani, vero punto focale della composizione.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 100 x 79


Inventario | 327

Posizione | I depositi


Periodo | '500


Tipologia | pittura