Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Venere con i due amorini

Piccinelli Andrea detto Andrea del Brescianino
(n. 1486 ca. - attivo Firenze e Siena prima metà sec. XVI)


Ritenuta a lungo opera di Andrea del Sarto, la tavola era collocata, alla metà del Seicento, nella Stanza delle Veneri, di fronte a quella del Cranach. La Venere con i due amorini, di chiara ispirazione classica, è oggi concordemente assegnata al Brescianino, che l’avrebbe eseguita nel terzo decennio del Cinquecento.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 149,5 x 66


Inventario | 324

Posizione | Sala 10 – Sala ​di Ercole


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa