Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Venere e Amore che reca il favo di miele

Cranach Lucas il Vecchio
(Kronach 1472 - Weimar 1553)


Il dipinto, che reca la sigla con il drago e la data 1531, è caratteristico, nella tipologia femminile sinuosa e allungata, della raffinata maniera di Lucas Cranach e anche il tema rientra nella produzione di questo artista, autore di numerose Veneri accompagnate da amorini. Il favo di miele, recato da Amore, è simbolo dei suoi doni, che sempre riservano, dopo l’iniziale e breve dolcezza, le punture dolorose delle api. I versi di Teocrito, in alto a destra, commentano la caducità dei favori di Venere e la tristezza futura. Venere, probabile ritratto di una dama della corte di Sassonia, ha i capelli raccolti in una reticella dorata e indossa un raffinato copricapo alla moda allora in uso.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 169 x 67


Inventario | 326

Posizione | Sala 10 – Sala ​di Ercole


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa