Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Venere incoronata da Amore

Cesari Giuseppe detto Cavalier d’Arpino
(Arpino 1568 - Roma 1640)


Il dipinto, come risulta dai documenti, entrò nella collezione di Scipione Borghese in seguito al sequestro delle opere del Cavalier d’Arpino, ordinato da Paolo V nel 1607. La composizione rappresenta Venere sensualmente adagiata su  un panno rosso,  con un amorino che le cinge il capo con una corona di fiori. Alcuni particolari, come la finestra aperta sul paesaggio, dove sono la coppia di colombe bianche attributo della dea dell’amore, ricordano i celebri Baccanali di Tiziano, all’inizio del Seicento conservati a Roma.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tela, cm 82 x 112,5


Inventario | 138

Posizione | I depositi


Periodo | '600


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa