il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito

Conversione di Saulo

Tisi Benvenuto detto Garofalo, seguace
(Garofalo o Ferrara 1476 - Ferrara 1559)


Nell’inventario di Lucrezia d’Este compare un’opera di questo soggetto – la Conversione di Saulo, o san Paolo – attribuita a Mazzolino. Potrebbe ipoteticamente trattarsi dello stesso dipinto, che è documentato nell’inventario Borghese del 1693 come opera del Garofalo. L’opera è concordemente attribuita a un seguace del pittore. Considerevole il numero di opere del Garofalo – autografe o attribuite a seguaci – appartenente alla collezione Borghese.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola, cm 57 x 39


Inventario | 246

Posizione | I depositi


Periodo | '500


Tipologia | pittura