il vostro Browser ha Javascript disabilito. Attivalo per vedere correttamente il sito

Sostieni il Museo


Entra anche tu nella Storia: sostieni l'acquisto di un capolavoro
Le donazioni contribuiranno all’acquisto di un’importante opera di Gian Lorenzo Bernini, il Busto in bronzo di Urbano VIII Barberini, eseguito nel 1658 per il cardinale Antonio Barberini e attualmente di proprietà dei discendenti.
Si tratta di un’occasione irripetibile per arricchire la collezione della Galleria Borghese con un capolavoro di uno dei suoi artisti maggiormente identitari, Gian Lorenzo Bernini.
Il personaggio raffigurato è Urbano VIII, una figura strettamente connessa alle vicende della collezione di Scipione Borghese della quale fu il teorico ispiratore. Così come fu l’ideatore e il commentatore dei temi rappresentati da Gian Lorenzo Bernini nelle monumentali sculture che l’artista realizzò giovanissimo per la Villa Borghese, dove ancora si trovano.
L’opera è dunque legata strettamente al luogo che attende di ospitarla. Oltre che per il suo intrinseco valore storico artistico, l’acquisizione del busto di Urbano VIII costituirebbe quindi una eccezionale circostanza, sia per l’importanza dell’artista che ne è l’autore, sia per il personaggio che vi è rappresentato e colmerebbe la lacuna, per la Galleria Borghese, di non possedere un ritratto del Barberini assieme a quelli degli altri illustri protagonisti della corte borghesiana.
Il busto in bronzo di Urbano VIII è un’opera centrale nella produzione di Bernini e in particolare nell’ambito della sua ritrattistica del pontefice. L’opera è documentata e corredata da un’ampia bibliografia. Il ritratto, postumo, fu commissionato all’artista nel 1656 dal cardinale Antonio Barberini e portato a termine due anni dopo; rimase sempre presso la famiglia, fino a giungere all’attuale proprietà per via ereditaria. Di qualità straordinaria, raffigura Urbano VIII con mozzetta e camauro, e presenta un’ape araldica al centro della base: caratterizzata dalla sottigliezza descrittiva di alcuni dettagli, l’opera mantiene altresì intatto, nella resa in bronzo, il potere espressivo del modello in terracotta.
All’opera verrà riservato un posto di massimo rilievo all’interno della collezione e i donatori verranno ufficialmente menzionati, qualora acconsentano.

Se vuoi comparire nella lista dei donatori della Galleria Borghese scarica la liberatoria e inoltrala compilata a ga-bor.fundraising@beniculturali.it

Oltre alle agevolazioni fiscali previste dall’Art Bonus, la Galleria Borghese vuole ringraziare i mecenati in modo più personale e diretto, in relazione anche alla rilevanza del sostegno reso a questa importante iniziativa. Per conoscere le nostre iniziative di benvenuto scrivi a ga-bor.fundraising@beniculturali.it.

 

Per ogni ulteriore informazione scrivici all’indirizzo sopra indicato, oppure visita la pagina

 

 

 

FAQ

 

  1. Che visibilità viene data ai donatori?

A tutti i donatori verrà data rilevanza, anche per piccole donazioni, sul nostro sito web e su quello dell’Art Bonus, oltre che nella memoria storica del Museo. I donatori dovranno scaricare la liberatoria  e inoltrarla compilata, insieme alla ricevuta del bonifico effettuato, a ga-bor.fundraising@beniculturali.it

 

  1. Se non si raggiunge la somma prestabilita, come verranno utilizzati i fondi?

La campagna di raccolta fondi molto probabilmente non raggiungerà l’intera cifra, ma fornirà un grande contributo. Il Museo ha già previsto di stanziare con fondi ricavati dalle proprie attività l’ammontare necessario, pertanto l’acquisto verrà fatto in ogni caso e il nome dei donatori resterà comunque.

 

  1. Come effettuare l’erogazione?

La donazione può essere effettuata tramite bonifico:

 

  • BENEFICIARIO: Galleria Borghese
  • IBAN: IT 25 G 05424 04297 000000000524
  • CAUSALE: Art bonus – Galleria Borghese – Erogazione liberale per l’acquisto del busto di Urbano VIII Barberini - Codice fiscale o P.Iva del mecenate

La ricevuta attestante la donazione va conservata per usufruire del credito d’imposta previsto dall’Art Bonus.

 

  1. Sono previste iniziative di ringraziamento per i donatori?

Oltre alle agevolazioni fiscali previste dall’Art Bonus, ovvero il credito d’imposta pari al 65% dell’importo donato, la Galleria Borghese vuole ringraziare i mecenati in modo più personale e diretto, in relazione anche alla rilevanza del sostegno reso a questa importante iniziativa. Per conoscere il programma di iniziative riservato ai donatori scrivere a ga-bor.fundraising@beniculturali.it

 

  1. Quando si chiude la raccolta fondi?

La raccolta fondi si concluderà a giugno 2021. La Galleria Borghese si riserva di prorogare tale termine in caso di ulteriori valutazioni.

 

  1. Quali sono i benefici fiscali dell’Art Bonus?

L’Art bonus consente un credito di imposta, pari al 65% dell’importo donato, a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano. In relazione alla qualifica del soggetto che effettua le erogazioni liberali sono previsti limiti massimi differenziati di spettanza del credito d'imposta.

In particolare:

 

  • per le persone fisiche ed enti che non svolgono attività commerciale (dipendenti, pensionati, professionisti), il credito d'imposta è riconosciuto nel limite del 15% del reddito imponibile;

 

  • per i soggetti titolari di reddito d'impresa (società e ditte individuali) ed enti non commerciali che esercitano anche attività commerciale il credito d'imposta è invece riconosciuto nel limite del 5 per mille dei ricavi annui.

 

  1. Quali sono i soggetti che possono godere dei benefici fiscali dell’Art Bonus?

Il credito d’imposta è riconosciuto a tutti i soggetti che effettuano le erogazioni liberali a sostegno della cultura e dello spettacolo, indipendentemente dalla natura e dalla forma giuridica.

 

 

Sostieni la ricerca e la divulgazione scientifica della Galleria Borghese

ART BONUS

L'Art Bonus consente un credito di imposta, pari al 65% dell'importo donato, a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano.

Visita il sito

Scopri i progetti della Galleria Borghese finanziati dall'Art Bonus

 

PRIVATI E AZIENDE

I privati, le aziende e le associazioni possono sostenere le attività ordinarie o specifici progetti della Galleria Borghese, con il beneficio di detrazioni fiscali secondo la normativa vigente. Per maggiori informazioni contattare ga-bor@beniculturali.it

 

MECENATI E AMICI DEI GIARDINI
Mecenati e Amici dei Giardini sono le due associazioni che sostengono la Galleria Borghese. Per avere maggiori informazioni www.mecenatigalleriaborghese.it

 

5 x 1000
Nella prossima dichiarazione dei redditi puoi devolvere il 5 x 1000 alla Galleria Borghese.
Apponi la tua firma e indica il codice fiscale della Galleria Borghese: 97855270589. 
Questa donazione non costituisce alcun costo aggiuntivo per il contribuente e non è alternativa alla donazione dell’8 x 1000, è possibile infatti esprimere la doppia preferenza.
Se al contrario non si esprime alcuna preferenza, la somma corrispondente sarà comunque devoluta allo Stato.
Grazie per il prezioso sostegno.​