Il vostro Browser ha Javascript disabilitato. Attivalo per vedere correttamente il sito.

Madonna con Bambino

1517-1518 circa

Luteri Giovanni detto Dosso Dossi
(Ferrara 1489 - 1542)


Il dipinto giunge nella raccolta attraverso il matrimonio di Paolo Borghese con Olimpia Aldobrandini, depositaria di parte dell’eredità di Lucrezia d’Este, cui l’opera pervenne tramite i nonni Alfonso I e Lucrezia Borgia. L’inconsueta gestualità della Vergine e del Bambino – unica rappresentazione di questo soggetto da parte dell’autore – manifesta la grande capacità del Dosso di affrontare i temi tradizionali con assoluta originalità e libertà compositiva. L’intenso colorismo del dipinto, percorso da filamenti luminosi, si fonde con l’impianto plastico delle figure, che denota l’avvicinamento di Dosso alle correnti della pittura romana e in particolare a Raffaello, inducendo a collocare cronologicamente l’opera in un periodo di poco successivo al suo probabile viaggio a Roma, compiuto verosimilmente negli ultimi anni del secondo decennio del XVI secolo.


Scheda tecnica

Materia / Tecnica | olio su tavola


Misure | cm 32,5 x 29


Inventario | 211

Posizione | I depositi


Periodo | '500


Tipologia | pittura




Newsletter

Acconsento al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa ai soli fini dell'invio della Newsletter ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo per la Protezione dei dati personali (GDPR). Se vuoi ulteriori informazioni consulta l’informativa